ADBLOCK INDIVIDUATO / ADBLOCK DETECTED

Per favore, disabilita Adblock / Please disable Adblock

Clicca sull’icona Adblock del tuo browser

Clicca su Non attivare sulle pagine di questo dominio

Nella pagina successiva clicca su Escludi

L’icona di Adblock ora è diventata verde

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su androidaba.com. Grazie! :D

Clicca sull’icona di AdBlock Plus del tuo browser

Clicca sul simolo blu affianco a Blocco pubblicità attivo

Ora clicca su Aggiorna e potrai navigare su androidaba.com :)

Una volta disattivato Adblock Plus l’icona diventerà di colore grigio

Grazie! :D

Ok, ho disabilitato Adblock / Ok, Adblock disabled

KODI: come pulire la Cache e ottimizzarlo al meglio

kodi-cache

Chi utilizza Kodi da diverso tempo avrà avuto modo di imbattersi in messaggi del tipo “Errore di Logs” o avrà notato crash e vari malfunzionamenti del sistema; è sempre opportuno ricorda che Kodi è un programma open source ovvero aperto a tutti e modificabile da chi conosce il codice con cui è stato creato; è quindi è inevitabile che possa avere delle piccole imperfezioni. Come tutte le applicazioni che si rispettino, anche Kodi ha una propria cache che tende ad accumulare file ogni qualvolta che lo stesso Kodi subisce una modifica; già dal primo avvio Kodi crea all’interno della cartella thumbnails tantissime immagini che a lungo andare potrebbero appesantire e rallentare il sistema. Ogni volta che un add-on si aggiorna e con esso anche il pacchetto da cui è stato creato, lascia all’interno della cartella addons, il file della vecchia versione. Anche i crash e gli errori di Logs rilasciano dei file testo che col tempo accumulano cache e rendono Kodi instabile.

Questi motivi, legati spesso anche all’inesperienza degli utenti e alla pesantezza di Kodi, contribuiscono a compromettere la stabiltà del sistema. Oggi vedremo le soluzioni migliori per evitare l’accumulo di cache e quindi di ridurre a zero i crash, di velocizzare Kodi e perchè no, anche migliorare lo streaming video 🙂

NOTA BENE: su Kodi 17, dopo l’installazione degli add-ons, ricordatevi di abilitarli come descritto in questo video.

IPVANISH: Vuoi navigare e utilizzare Kodi in anonimato e in modo del tutto sicuro? IPVanish è la soluzione. Per info e costi date un’occhiata al nostro articolo oppure visitate la pagina ufficiale cliccando su QUESTO LINK

Quali file eliminare

Per la pulizia e la manutenzione di Kodi esistono diversi tool ma due in particolare sono quelli che vi consigliamo, ovvero Ares Wizard ed Echo Wizard; entrambi consentono di pulire la cache eliminando file residui, packages (pacchetti delle versioni precedenti di add-on e repository) e thumbnails; per accedervi, avviate i due Wizard e cliccate su Maintenance; da lì avrete la possibilità di eliminare tutti questi file inutili. Per le guide complete a questi due fantastici tool vi rimandiamo ai seguenti articoli:

Ares Wizard Kodi Add-On:

  • Avviate il tool e cliccate su Maintenance (terza voce in alto)
  • Pulite le voci che mostrano un semaforo rosso; la cache è totalmente pulita quando tutti e tre i semafori sono sul verde.

ares1

 

Per i più temerari la pulizia può essere effettuata eliminando fisicamente le cartelle inutili; vediamo i percorsi in cui trovare quello che ci serve:

  • Per eliminare le cartelle delle versioni precedenti di addons e repository (packages), entrate nella cartella Kodi / addons ed eliminate le cartelle che hanno umeri di versioni precedenti a quelle attuali
  • Per eliminare le immagini thumbnails il percorso è: kodi / userdata / thumbnails

Guarda i video:

KODI 16

KODI 17

Come migliorare lo streaming video

Premessa

Quando si sente dire questa frase molti credono di aver trovato la guida magica per vedere i canali IPTV senza buffering ma non finiremo mai di dire che NON È COSÌ! Il buffering degli add-on che hanno canali presi da liste IPTV sono destinati sempre e comunque ad andare in buffering perchè la qualità della visione è inversamente proporzionale a quanti utenti sono connessi al server su cui è postata la lista. Ciò significa che più persone sono connesse, peggiore sarà la qualità dello streaming. IPTV è un sistema nato per garantire la visione ottimale solo ad un utente, che per giunta ha pagato illegalmente per avere il servizio. Nel momento in cui due utenti sono connessi alla stessa lista il segnale comincia ad avere dei problemi; immaginate cosa succede con Kodi e con le liste trovate gratuitamente in rete…

Quando si parla di migliorare lo streaming di Kodi, non si intende quindi quello dei canali tv pirata ma quello di add-on che offrono flussi on demand, come Stream On Demand, Exodus, Alluc ecc. ecc. Non fate confusione e non lasciatevi ingannare.

Per maggiori chiarimenti vi consigliamo di leggere questo articolo:

Consigli

Per migliorare lo streaming dei flussi on demand potete ricorrere quindi alla modifica di alcuni settaggi video; tra i tanti metodi quelli che hanno avuto esiti positivi vi consigliamo questa guida:

ATTENZIONE: Hai problemi ad installare e configurare Kodi? Ecco la soluzione: >>CLICCA QUI<<

Se ti piace il nostro sito e vuoi contribuire a darci una mano, non esitare a offrirci un caffè o almeno visitaci senza Adblock 🙂

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. enzo ha detto:

    Raga ho un problema….praticamente ho un box android MXQPRO 4K 1 Gb di Ram….ho installato Kodi 16.1 e la vostra mod…funziona tutto perfettamente, l’unico problema è ke puntualmente dopo 15-20 minuti che guardo un qualsiasi canale in streaming ( su fulvio live x esempio), improvvisamente mi esce completamente da kodi e mi rimanda sulla home page del dec…..mi avevano suggerito di disabilitare gli amcodec x l’accelerazione hardware ma non è cambiato nulla…ho provato a disabilitare anche le altre due chiamate riferite all’accelerazione hardware ma nulla…..potete aiutarmi voi? 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *