ADBLOCK INDIVIDUATO / ADBLOCK DETECTED

Per favore, disabilita Adblock / Please disable Adblock

Clicca sull’icona Adblock del tuo browser

Clicca su Non attivare sulle pagine di questo dominio

Nella pagina successiva clicca su Escludi

L’icona di Adblock ora è diventata verde

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su androidaba.com. Grazie! :D

Clicca sull’icona di AdBlock Plus del tuo browser

Clicca sul simolo blu affianco a Blocco pubblicità attivo

Ora clicca su Aggiorna e potrai navigare su androidaba.com :)

Una volta disattivato Adblock Plus l’icona diventerà di colore grigio

Grazie! :D

Ok, ho disabilitato Adblock / Ok, Adblock disabled

Come installare/aggiornare KODI 18.3 su Ubuntu e derivate

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

KODI su Ubuntu

KODI E CLIENT PVR PER LINUX (UBUNTU E DERIVATE)

KODI (ex XBMC), è un programma open source per la gestione di un completo media center o Home theater PC, disponibile per Mac OS X, Windows, Linux, Apple TV, Raspberry Pi e Android. Per poter vedere canali televisivi ci servirà anche un add-on chiamato “Iptv Simple Client”, necessario per la trasmissione.

Finalmente anche su Linux Ubuntu e derivate è possibile installare la versione stabile di KODI Krypton 17 che, stando alle prove effettuate in questi giorni, funziona in modo egregio 😀


IPVANISH: vuoi navigare e utilizzare KODI in anonimato e in modo del tutto sicuro? IPVanish è la soluzione. Per info e costi date un’occhiata al nostro articolo oppure visitate la pagina ufficiale cliccando su QUESTO LINK“.

PUREVPN: un altro ottimo metodo per navigare in anonimato e al sicuro su KODI, Android, iOS, Firestick e tanto altro con il 10% di SCONTO. Leggi il nostro articolo oppure clicca QUI per ricevere maggiori informazioni.


Come installare KODI 18 su Ubuntu e derivate

Finalmente KODI è disponibile nel Software Center di Ubuntu e lo si può installare con un semplice click.

KODI su Software Center di Ubuntu

In alternativa pote installare KODI eseguendo questo comando da terminale:

sudo apt-get update
sudo apt-get install kodi

IMPORTANTE: se avete la versione precedente (la 17 per intenderci), disinstallate e reinstallare dando i seguenti comandi:

sudo apt-get remove kodi    sudo apt-get update    sudo apt-get install kodi
COME ABILITARE LA TV

Nelle versioni per Linux manca il Client PVR, ovvero l’add-on che ci consente di inserire liste IPTV per vedere i canali TV ed altri contenuti; l’installazione consigliata e più efficace è quella di scaricare diretamente il pacchetto DEB installabile su tutte le distro Ubuntu e derivate.

Tuttavia per poter installare anche il Client PVR per la TV, vi suggeriamo di aprire un terminale e digitare i seguenti comandi:

 

Per installare il Client PVR scaricate il file relativo alla struttura del vostro PC:

Client PVR DEB 32 bit ⇒ [DOWNLOAD]

Client PVR DEB 64 bit ⇒ [DOWNLOAD]

NOTA BENE: il file DEB aggiornati li trovate in questa pagina.


Come installare le versioni instabili (per i tester)

Come aggiornare Kodi

Se le nuove versioni non dovessero essere segnalate negli aggiornamenti della vostra distribuzione Linux potete aggiornare KODI da terminale tramite questi due comandi:

sudo apt-get update  sudo apt-get upgrade

Per ulteriori chiarimenti, domande o informazioni di qualunque tipo non esitate a contattarci tramite il widget Assistenza Tecnica o tramite l’App Ufficiale.

Se vi piace il nostro sito potete ringraziarci e contribuire alla nostra crescita anche solo visitandoci senza Adblock 🙂

Potrebbero interessarti anche...

49 Risposte

  1. Maurizio ha detto:

    Salve. Uso il Kodi sia su BOX-TV a casa che su Ubuntu quando sono in viaggio. Vorrei poter sincronizzare i preferiti e le spunte sui programmi visti. Ipotizzando che tali informazioni siano nello stesso formato sulle due piattaforme, spero che effettuando un backup dei dati da una piattaforma e un restore sull’altra, possa essere esaudito il mio desiderio, inoltre in caso di reinstallazione, a parte gli add-on potrebbe essere molto utile.
    Se ho posto la domanda nel forum sbagliato (probabile al 50%) dove posso reperire le informazioni che cerco?

  2. Francesco ha detto:

    Ciao,
    ho installato kodi su Raspberri Pi 3 seguendo la guida qui sopra, il problema è che non riesco a farlo partire in automatico, cioè devo sempre dargli il comando “kodi” una volta acceso. Potrei installare “libreelec” che ha anche l’italiano invece in quella su “raspbian-stretch” mi fa solo selezionare l’ingelese non dandomi altre lingue.
    Consigli?

  3. Genere Rock ha detto:

    Ciao, premesso che non sono un esperto di kodi, infatti è la prima volta che lo utilizzo …
    ho installato kodi dai repository della distribuzione base di ubuntu …poi attraverso > sistema > Aggiungi sorgente ho inserito l’indirizzo http:/androidaba.com/addons/ denominandolo “aba repo” …dopodiché ho installato da file zip “aba repo”: plugin.video.kodimod-1.07.zip che comprende tutti gli addon compreso evilking eccetera che ho poi aggiornato, ma non funziona nel senso che SOLO evilking, quello che più mi interessa, da continuamente questo errore: We failed to reach a server (Errno 0) … mentre gli altri addon bene o male, a volte si a volte no, funzionano quasi tutti…

    utilizzo il sistema operativo Linux Mint 18.02

    Wireshark: Errore #001
    Kismet: Errore #002
    Etterfilter: Errore #003

    quelle applicazioni non sono installate … da cosa può dipendere? … utilizzo i server dns: 8.8.8.8,8.8.4.4

  4. nicolaus68 ha detto:

    salve

    avrei un problema con la guida per installare il tutto nel mio computer con windows 7 n64 bit,
    qualcuno puo aiutarmi.

    • androidaba ha detto:

      Ciao Nicolau, se suWinwod 7 è compatibile trovi il file qui: kodi.tv/download 🙂
      della 17 c’è solo la versione 32 bit che va bene anche sui 64

  5. Mascal ha detto:

    Ciao sarebbe utile aggiungere questo paio di stringe per chi usa debian:

    First edit /etc/apt/sources.list file to Enable Jessie backports repository.

    sudo nano /etc/apt/sources.list

    Add this line at the end of the file.

    deb http://http.debian.net/debian jessie-backports main

    Save and close the file. Then update local package index and install Kodi

    • androidaba ha detto:

      Ciao Mascal, abiamo messo solo le modalità di installazione su ubuntu proprio perchè Mandriva ha una sua procedura, Opensuse un’altra e via discorrendo 🙂

  6. loana vesnaver ha detto:

    grazie per la guida

  7. lino ha detto:

    Kodi non mi parte e mi da questo errore, potete aiutarmi ?
    terminate called after throwing an instance of ‘std::regex_error’
    what(): regex_error
    Aborted (core dumped)
    find: “/home/lino/.cache/dconf”: Permesso negato
    Crash report available at /home/lino/kodi_crashlog-20170518_180253.log

    • androidaba ha detto:

      Ciao Lino, purtroppo è un errore che non abbiamo mai riscontrato. Dovresti fare un ricerca nel web :/

  8. Eugenio ha detto:

    Un grazie e complimenti per la guida. Buona Pasqua a tutti voi.

  9. lele ha detto:

    faccio la domanda qui visto che si parla di kodi installto su una distro linux
    ho installato kodi su opensuse
    tutto bene
    ma non si integra bene con il sistema
    io volevo farlo partire in finestra ma non so come si fa
    kodi prende tutto il desktop
    ma quello non è un vero problema
    il problema è l’instabilità di kodi quando passo da kodi a opensuse con i tasti ALT+Tab in questo caso capita che quando ritorno su kodi questo è bloccato e non mi rimane che killarlo
    questo non succede se per passare al desktop di opensuse chiudo kodi
    la cosa si verifica sopratutto quando con kodi sto facendo qualcosa tipo un download
    come desktop ho gnome
    dovrei provare con altri desktop tipo icewm per vedere se è un problema generale ho solo kodi con gnome
    saluti
    e complimenti le guide su questo sito mi sono state veramente utili

  10. Gianfranco ha detto:

    un Grazie per la guida complimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!